Ci vuole l'apostrofo prima delle virgolette?

Per chi sovente si ritrova a scrivere tramite computer, può essere capitata più di una volta la situazione in cui, rileggendo quanto digitato, qualcosa non andava.

Le regole grammaticali esistono da tempo; tuttavia, alcune di esse hanno iniziato a creare dubbi soprattutto negli ultimi anni, con il passaggio progressivo dalla penna alla tastiera.

Forse, sullo schermo digitale, con quei caratteri così perfetti e lineari, gli errori appaiono con maggiore "luminosità".

Il classico esempio è quello del bisticcio tra l'apostrofo e le virgolette. Se ad esempio volessimo scrivere "albero" (virgolettato), con un articolo determinativo davanti (lo), verrebbe fuori questa forma: l'"albero".

Una sequenza non certo carina da vedere; vi è un'esagerazione di simboletti consecutivi. Bene, ma allora come possiamo risolvere?

Vi sono diversi modi per "mettere pace" tra l'articolo e la parola virgolettata. Vediamoli qui di seguito:
  • 1) possiamo utilizzare la forma completa dell'articolo determinativo, scrivendo: lo "albero";
  • 2) oppure potremmo usufruire di un altro sistema di virgolette: l'«albero»;
  • 3) il terzo metodo, forse più fluido alla vista degli altri due, è quello di scrivere la parola virgolettata in corsivo. Infatti, le frasi/parole virgolettate, se sono scritte in corsivo, non devono essere racchiuse nelle virgolette: l'albero.

In ogni caso, non lasciare mai uno spazio dopo l'apostrofo, poiché è automaticamente considerato come errore. Puoi verificarlo con il controllo ortografico presente nei programmi di scrittura tipo Word di Office o Writer di Open Office.

Potresti leggere anche "Quando ci vuole l'apostrofo su "un"? Troncamento o elisione?" (Un errore comune)