Come si scrive, "alcol" o "alcool"? Con una o due "o"?

Ecco qui una di quelle parole che a voce non presentano problemi, si riescono a pronunciare senza dubbi, poiché risulta difficile distinguere la presenza o meno della doppia vocale.
Tuttavia, dovendo scriverla nero su bianco, quale sarà la forma corretta da adottare?

Si scrive "alcol" oppure "alcool"? Con una o due "o"?

Bene, iniziamo dal principio; cioè dal significato del termine. Come al solito, vocabolario alla mano, cerchiamo la definizione.
  • Vocabolario Devoto-Oli
    Singolare maschile.
    Etimologia: dall'arabo al-kuhl, utilizzata come polvere per annerire le sopracciglia (da qui gli alchimisti chiameranno al. ogni polvere essenziale o essenza in genere); in latino, "alcohol vini" (essenza del vino), termine usato da Paracelso.
    1) Spirito di vino, che si può ottenere anche da molte altre sostanze organiche soggette a un particolare processo di fermentazione (fermentazione alcolica)
    2) In chimica, composto derivato da un idrocarburo per sostituzione di uno o più atomi d'idrogeno; si può considerare anche come il primo prodotto di ossidazione di un idrcocarburo [...]
    3) Bevande alcoliche, con riferimento ai perniciosi effetti che queste producono: uomo rovinato dall'al. ; vizio dell'al. ecc..
  • Dizionario Garzanti
    Singolare maschile
    Chimica: composto organico contenente uno o più ossidrili.
    Al. etilico: o spirito di vino, liquido incolore, combustibile, volatile; si trova nel vino, nei liquori, nella birra; si usa in medicina e nell'industria.
    Al. denaturato: al. etilico industriale reso non commestibile mediante l'aggiunta di alcune sostanze coloranti e tossiche.
Ora che abbiamo capito di cosa stiamo parlando, passiamo al nostro dubbio iniziale. Come si scrive? Alcol o alcool?

Alcol - Birre
Curiosamente, il primo vocabolario (Devoto-Oli) riportava le definizioni sotto la voce "Alcol", quindi con una "o"; mentre il secondo (Garzanti) sotto la voce "Alcool", con due "o".

Bene... e quindi?

Diciamo che, a livello etimologico (origine della parola) sarebbe più corretta la forma con due "o" (Alcool), ma nell'uso comune, moderno, è maggiormente utilizzata l'altra forma, con una "o" (Alcol), dalla quale derivano poi i termini "alcolico", "alcolizzato", "alcolista".

La lingua francese, invece, è rimasta fedele alla versione latina, "alcohol" con i conseguenti derivati "alcoolisme", "alcoolique"...

Conclusione: entrambe sono corrette. Più usata "alcol", più fedele alle origini "alcool".