Storia e origini della Terra, riassunto

Soltanto negli ultimi duecento anni l'uomo ha iniziato a studiare le rocce e i fossili per ricostruire la storia della Terra, nata 4,56 miliardi di anni fa all'interno del Sistema Solare (fino a 250 anni fa si pensava che avesse solo qualche migliaio di anno). All'inizio non era altro che un ammasso roccioso caratterizzato da un'altissima temperatura.

A 4 miliardi di anni fa, invece, risalgono le prime forme di vita, inizialmente presenti solo negli oceani. L'evoluzione ha poi permesso la nascita degli esseri viventi che oggi popolano il nostro pianeta. Tutti gli animali che conosciamo hanno un unico antenato: un microorganismo unicellulare che viveva in acqua.

Anche la Terra ha avuto i suoi lunghi periodi di cambiamento. Modificata e modellata sotto l'azione di continue eruzioni vulcaniche, cadute di meteoriti, erosioni dei venti e dei mari, insieme al movimento della crosta terrestre (le placche tettoniche).

Tutti fenomeni che continuano a manifestarsi ai tempi nostri, anche se con meno intensità e frequenza (pensiamo alla caduta dei meteoriti, ormai evento rarissimo), e che hanno portato ad importanti modifiche del clima.

Facciamo un attimo un passo indietro.
La Terra esiste perché esiste l'Universo. Domanda, quando è nato l'Universo? 
Tutto è iniziato con il famoso Big Bang, 13,82 miliardi di anni fa, con l'origine della materia, del tempo e dello spazio; prima, tutto l'Universo era racchiuso in un piccolissimo atomo dall'altissima temperatura e dalla elevatissima densità.
Quindi, oltre 9 miliardi prima che si formasse il nostro pianeta. Per circa un miliardo di anni si sono formate le prime galassie. Tra 10 e 11,5 miliardi di anni fa ha iniziato a formarsi la nostra galassia, la Via Lattea, all'interno della quale si è creato il Sistema Solare. La creazione dei pianeti (leggi Pianeti del Sistema Solare) è sta resa possibile dal continuo scontro e dell'unione di rocce, gas e pulviscolo che ruotavano intorno al Sole, da questo attratte grazie alla forza di gravità.
Nel corso del tempo, con i primi studi, i geologi sono riusciti a calcolare l'età dei fossili e delle rocce (datazione al carbonio e datazione radiometrica), informazioni fondamentali per capire e conoscere il nostro passato.

Per semplificare il quadro storico si è pensato di suddividere la storia della Terra in periodi. la prima divisione è tra
  • il Precambriano (dall'inizio, 4,56 miliardi di anni fa, fino a 543 milioni di anni fa)
  • e l'Eone Fanerozoico (che significa "vita visibile", da 543 milioni di anni fa ad oggi)
A sua volta, l'Eone Fanerozoico viene suddiviso in ere: Paleozoico, Mesozoico e Cenozoico.
Puoi approfondire l'argomento leggendo "Quali sono le ere geologiche".

L'elemento Fondamentale che ha permesso l'evoluzione della vita sulla Terra è sicuramente l'ossigeno, apparso circa 3 miliardi di anni fa, insieme alla formazione dell'ozono, che protegge il pianeta dai raggi ultravioletti del Sole, dannosi per gli esseri viventi.

Bene, abbiamo messo insieme un bel po' di informazioni interessanti. Meglio fare una pausa per ripensare a quanto letto finora. Il percorso continuerà con il prossimo capitolo.