Predicati nominale e verbale. Grammatica

Un nuovo argomento di grammatica per la scuola elementare.

Dopo aver visto "il soggetto e il predicato" (collegamento a fine articolo) passiamo adesso ai predicati, nominale e verbale.

Se ricordi bene, il predicato è l'azione che il soggetto compie ("La Luna brilla") oppure "come è", il suo modo di essere ("La Luna è bianca"). Quindi, può essere formato da un verbo o da un aggettivo o un nome.

Antichi popoli americani, civiltà precolombiane

La storia americana la si può dividere in due parti: prima dell'arrivo di Cristoforo Colombo e dopo.

Come tutti sapete, la scoperta dell'America è avvenuta nel 1492, anche se il navigatore genovese, in realtà, non lo sapeva poiché era convinto di essere arrivato in India, dove appunto era diretto (per questo i nativi che popolavano gli attuali Stati Uniti vengono ancora oggi chiamati erroneamente "indiani").

Il soggetto e il predicato. Grammatica

Continuiamo il nostro percorso immersi nella grammatica della scuola elementare, spiegando oggi il soggetto e il predicato.

Si tratta di due parti che compongono le frasi, aggiungendo che sono le più importanti.
Chi (o che cosa) e cosa sta facendo (o cosa è).

Grammatica elementare: Gruppi nominale e verbale.

Dopo ave imparato cosa siano l'enunciato i suoi segmenti (trovi il collegamento a fine pagina, con una spiegazione facile da capire), rimaniamo nel mondo della grammatica e studiamo i "Gruppi nominale e verbale".

In ogni enunciato (frase) si parla di una persona, oppure di un animale, o di una cosa. Questi vengono indicati con un nome. L'insieme di tali nomi si chiama gruppo nominale.

Grammatica. L'enunciato e i suoi segmenti

Grammatica, scuola elementare.

Iniziamo con un esercizio. Vediamo se riesci a capire il significato delle seguenti frasi:
  1. Un - ieri - albero - Antonio - Io
  2. Roma - è - una - città - antica
  3. Un - veloce - aereo - vola - nel - cielo
  4. Lucia - qualche - più - cappello - via - un
  5. Cavolo - il - nuova - sono - molto novembre
Alcune hanno senso, altre no. Le hai individuate?
La 2 e la 3 possiamo dire che sono comprensibili, le altre no.

Datemi un punto d'appoggio e solleverò il mondo

Quante volte avremo sentito questa frase? Vi siete mai chiesti chi l'avesse pronunciata e cosa intendesse dire? "Datemi un punto d'appoggio e solleverò il mondo", in alcuni testi riportata come "Datemi una leva e solleverò il mondo".

Per scoprire l'autore di questa curiosa affermazione dobbiamo andare indietro nel tempo, molto indietro, di oltre duemila anni, intorno al terzo secolo avanti Cristo.

Matematica. Potenze con base negativa

Oggi usciamo dagli schemi scolastici, anche se non del tutto, e cerchiamo di capire come si calcola la potenza di un numero negativo. Potrebbe sembrare semplice, con l'utilizzo delle parentesi, ma come ci si deve comportare senza le parentesi?

L'idea di questo dilemma mi è venuta grazie ai social network, in particolare in uno dei più popolari. Spesso appaiono post con quesiti matematici, apparentemente facili da risolvere. In realtà, molti nascondono insidie, che solo con un'attenta conoscenza delle regole matematiche si possono superare.