Laconico, cosa significa? Qual è la sua etimologia?

L'altra sera leggendo un libro di storia ho scoperto le origini di una parola, non particolarmente diffusa ma utilizzata ancora oggi.

Laconico, questo il termine che mi è balzato agli occhi tra una riga e l'altra del Corso di storia generale, volume I - Storia orientale e greca.

Grazie a questo antico testo, datato 1899 e il cui prezzo era fissato a 2 lire, ho scoperto l'etimologia della parola in questione, le sue origini.

Gli o Le? Pronomi, confusione tra femminile e maschile

Oggi ci occupiamo di un errore molto comune, commesso anche da chi ha studiato per diversi anni, universitari inclusi. Uno sbaglio che vien fuori soprattutto nelle conversazioni, a voce; meno nello scritto.

L'argomento riguarda i pronomi: si dice "gli" o "le", qual è la forma grammaticalmente corretta?

Letteratura del '200: Poesia allegorica, Poesia giocosa e Prosa

Continuiamo il nostro percorso nella letteratura italiana.

Siamo tra il 1200 e il 1300. Dopo la Scuola del Dolce Stil Novo (Guinizelli e Cavalcanti), passiamo ora alla Poesia Allegorica, alla Poesia giocosa e alla Prosa.

Polinomi, operazioni: moltiplicazione e divisione

Dopo aver visto l'addizione e la sottrazione passiamo ora a moltiplicazioni e divisioni tra polinomi.

Iniziamo con la moltiplicazione, provando a capire i vari casi possibili. Oltre alla spiegazione passo-passo proveremo anche a risolvere qualche esercizio, sia facile che difficile. Se credi sia utile, fai prima un ripasso delle operazioni tra monomi.

Polinomi, operazioni: addizione e sottrazione. Spiegazione ed esercizi

Una volta imparate le caratteristiche dei polinomi (trovi informazioni a fine testo), passiamo ora alle operazioni iniziando dalla semplice addizione o somma.

La somma di due polinomi sarà un polinomio contenente tutti i monomi o termini che fanno parte dei due polinomi, unendo i monomi simili.

Storia, medioevo. Germania e Austria

Nei precedenti capitoli ci siamo concentrati sulle tre più importanti monarchie nate nel medioevo: Francia, Inghilterra e Spagna.

Ora dedicheremo le nostre pagine ai restanti paesi, come la Germania, l'Austria, la Svizzera, Danimarca, Norvegia e Svezia.

Al plurale, come si dice: Euro o Euri?

Ecco un dubbio che attraversa verticalmente tutte le età e tutti i livelli di istruzione. Ognuno ha la sua versione che ritiene corretta. Spesso, un modo di dire rispetto ad un altro è influenzato dalla cultura del territorio, dalla zona in cui si vive, dal contesto sociale.

Tuttavia, se volessimo conoscere la risposta ufficiale alla domanda "Si dice Euro o Euri?", dovremmo ricorrere alla grammatica italiana oppure a regole internazionali?