Scienze elementari: i muscoli e il movimento

 Nel precedente capitolo abbiamo imparato a conoscere lo scheletro umano (collegamento disponibile a fine pagina). Ora passiamo ad un'altra importante struttura, che ci permette il movimento: la muscolatura.

Essa è l'insieme dei muscoli, i quali sono saldamente attaccati alle ossa grazie a dei cordoni di colore bianco: i tendini.

Quando il nostro corpo si muove, le cellule dei muscoli si allungano o si accorciano (contrazione), facendo allungare e accorciare tutto il muscolo. Dato che il muscolo è legato alle ossa dello scheletro, anche lo scheletro si muoverà di conseguenza.

Quindi, il movimento avviene così: le cellule muscolari si contraggono, il muscolo si muove, i tendini muovono le ossa dello scheletro. In questo modo, ad esempio, possiamo camminare, correre, nuotare o anche solo sfogliare un libro.

I muscoli ci permettono diversi movimenti: dal muovere le dita al chiudere gli occhi. Dobbiamo però fare una distinzione importante, tra muscoli volontari e muscoli involontari.

  • Muscoli volontari: vengono mossi per nostra volontà.
    Quelli delle braccia, delle gambe, delle mani, dei piedi, ecc...
  • Muscoli involontari: si muovono automaticamente, senza il nostro comando; di alcuni neanche ce ne accorgiamo.
    Il cuore, i polmoni, lo stomaco, l'intestino, ad esempio, funzionano grazie al movimento involontario dei muscoli.
I muscoli involontari sono fondamentali per la nostra sopravvivenza e si muovono anche mentre dormiamo.

I muscoli, come sappiamo, si possono rinforzare, allenandoli. Lo sport è il metodo più diffuso per farlo. Si sviluppa così l'agilità e la resistenza del nostro corpo.

Muscoli nel corpo umano



Anche gli animali hanno i muscoli

Sì, i muscoli sono presenti anche negli animali. Ogni organismo ha una struttura muscolare diversa dagli altri, poiché tutto dipende dal tipo di movimento che serve fare: un uccello, per volare, avrà muscoli diversi da un topo. Infatti gli uccelli hanno i muscoli del petto molto sviluppati, per poter sbattere le ali in volo con maggiore forza e continuità.

Poi ci sono animali senza scheletro (leggi Differenze tra vertebrati e invertebrati) ma con una particolare struttura muscolare che permetto loro il movimento: pensiamo, ad esempio, ai lombrichi, ricoperti da muscoli su tutto il corpo.

Alcuni animali hanno una muscolatura davvero potente, che gli permette di fare salti altissimi (i felini ad esempio) e di muoversi con estrema agilità (come i delfini).

Altri argomenti
Queste pagine sono dedicate agli alunni della scuola elementare.

Nessun commento:

Posta un commento